L’esordio indoor – Risultati

Bell’esordio per i nostri colori alla prima rassegna agonistica al coperto ad Ancona il 9 gennaio. Il meeting nel capoluogo dorico è partito con i fuochi d’artificio. Nel pentathlon categoria Allievi, Enrico Pani giunge secondo con 2863 punti, 100 punti in meno del vincitore. Quel che conta sono i segnali positivi in quattro gare su cinque e la ripresa di motivazioni dopo un periodo difficile. Lo score gli dà il diritto di partecipare agli Italiani di Prove Multiple in programma a Padova a fine gennaio.

I 400isti Niccolò Battistelli e Federico Cerri si difendono con le unghie nel doppio giro di pista. Niccolò dà spettacolo fino ai 250 metri poi arriva arrancando al traguardo (1’04″17), errore di gestione ritmica il suo. Federico invece corre in 57″14 abbattendo di due secondi il suo personale! Ottimi presupposti per le gare a venire.

Sui 60 metri il gruppo dei velocisti si fa valere alla grande. Alessandro Temellini si avvicina al minimo per i Campionati Italiani con 7″35 (7″32 il limite fissato) con un progresso notevole rispetto al 2015. Michela Massari, reduce da un autunno di infortuni dimostra forma ritrovata e fa registrare portentoso per lei 8″05. Eco ridotto per Luca Orecchini che non riesce a tirare fuori la sua tecnica migliorata e finisce con i crampi la sua prova (7″50). Poco meglio Francesca Lorenzi che chiude in finale con 8″32 e fatica ad esprimersi sui reali livelli. Lavoro di convincimento necessario per entrambi. Chi apre col botto è Alex Pagnini che brucia tutti e chiude con il “tempone” di 6″90 che gli regala la massima vetrina italiana, gli Assoluti del 5 di marzo. Partenza pulita e accelerazione impressionante. Il bello deve ancora venire sulle altre distanze.

Filippo Simoncelli salta 1.70 nell’alto e non trova il giusto feeling con la rincorsa. Troppi alti e bassi ancora per lui. Ma l’1 e 80 non è affatto distante.