Agropoli amara

I risultati delle nostre saltatrici con l’asta impegnate ad Agropoli ai Campionati Italiani Promesse di atletica leggera non sono stati pari alle attese della vigilia. Purtroppo. Le ultime settimane sono state costellate da piccoli intoppi ma la condizione era discreta, sufficiente per prendersi ciò che era nelle proprie possibilità. Dalila Fanelli e Valeria Cecchini hanno gestito il pre-gara nel migliore dei modi, l’allenamento di rifinitura è stato buono. In pedana però è stata tutta un’altra cosa, qualche incertezza di troppo nella rincorsa che ha portato a misure finali ben al di sotto del reale valore delle ragazze. Loro lo sanno ed è forse per questo che il disappunto è stato maggiore. 

Il viaggio di ritorno ha avuto un sapore amaro, un mix di rammarico e determinazione, quella forza con cui si vorrebbe ripartire a mille un istante dopo. La rassegna nazionale è andata in archivio con 3 metri per entrambe e un 18^ posto a pari merito deludente.

Un allenatore ha detto una volta “E’ facile vincere, relativamente facile, ma quello che fa di un atleta un grande atleta è saper perdere. Imparare a perdere dà una grande forza”.