Primo fine settimana di gare al coperto

Si apre con ottimi segnali la stagione in sala dell’atletica. Certo, qualcuno poteva fare meglio valutando lo stato di forma attuale ma la prima uscita è sempre di rodaggio fisiologico, specie il 13 gennaio. Iniziamo dai saltatori con l’asta che mettono in luce discreti risultati pur soffrendo i duri e freddi mesi invernali senza un impianto coperto di salto. Avere strutture ad hoc fa la differenza nella preparazione tecnica. In ogni caso le prestazioni sono state soddisfacenti come primo appuntamento.

I corridori si sono cimentati sui 60 piani dove si sono registrati subito record personali sulla distanza sprint. Di nuovo dai salti ma questa volta sulla pedana del triplo, belle esecuzioni e misure incoraggianti delle nostre donne impegnate. Esordio “boom” dei cadetti che nella gara di Tetrathlon ( 60 ostacoli, getto del peso, salto in alto, 1000 metri ) hanno frantumato i propri record personali destando una notevole impressione, in particolare sulla condotta di gara.

La breve stagione indoor continua e culminerà i primi di febbraio con i Campionati Italiani di categoria e i Campionati Regionali giovanili.