Campionato di Specialità: ultima prova sfortunata

[singlepic id=635 w=320 h=240 float=left]Domenica 30 ottobre 2011, Cesena. In scena la terza e ultima prova del Campionato Individuale di Specialità. Giornata sfortunata per l’Atletica 75 che si apre con un infortunio. Si tratta di Sofia Vaccarini, ginnasta esperta  reduce da tantissime belle gare che, in seguito ad salto ginnico (il “Montone”), scivola dalla trave e smorza la caduta con le braccia rompendosi un gomito; la frattura è stata prontamente ridotta all’ospedale di Cesena e ora Sofia torna a casa con il gesso che purtroppo le terrà compagnia per 15 giorni. Peccato davvero perchè aveva notevoli chanches per scalare la classifica.

Al volteggio Chiara Temellini e Martina Pensalfini non riescono a bissare l’ottimo risultato della seconda prova e al corpo libero oggi, pur dimostrando il loro valore, si sistemano a metà classifica. Laura Sanchini, assente il 9 ottobre, era iscritta al solo corpo libero, esercizio eseguito con qualche imperfezione e una sfortunata caduta in arrivo dal salto “twist”.

L’unica nota positiva è il terzo posto di Nicol Floridi alla trave che esegue l’esercizio con grande grinta e un briciolo di fortuna (che non guasta mai); però al suo secondo attrezzo, il corpo libero, la sua determinazione non convince troppo la giuria e viene relegata a metà classifica. Ora non resta che incrociare le dita in attesa dell’elenco delle ginnaste ammesse alla fase interregionale che si terrà sempre nella città romagnola il 19-20 novembre prossimo.

Dopo una giornata storta è importante rialzare la testa, imparare dagli errori commessi; la sconfitta talvolta ci abbatte ma fa parte del gioco, la delusione ci prende ma non deve intaccare l’entusiasmo e l’impegno quotidiano, il dispiacere per una amica sfortunata rimane ma noi le ricorderemo con pennarelli colorati sul quel gesso bianco quanto le siamo vicini. Stringi i denti Sofia!

[nggallery id=47]