Stagione indoor al via

[singlepic id=368 w=320 h=240 float=left]Domenica 15 gennaio si è inaugurata, per la nostra società, la prima tranche di gare del nuovo anno. Infatti negli impianti al coperto di Ancona e Modena erano presenti parecchi nostri atleti (alcuni all’esordio assoluto) con l’obiettivo iniziale di mettere in moto le gambe dopo i mesi di duro lavoro autunnale. Decisamente ottima la partecipazione generale, soprattutto a Modena, con tanti giovani iscritti alla gara di Prove Multiple.

Partiamo dal capoluogo marchigiano che ha visto impegnati nei 200 metri i nostri corridori Luca Orecchini, neo tesserato e migliore biancazzurro di giornata, che ha chiuso in 24″63, Luca Mazzocchi (subito al primato personale di 24″83), Marco Santi che alla prima gara della vita tiene bene l’emozione e segna un discreto per lui 26″26, lo junior classe 1994 Francesco Uva che finisce in 27″22 e lo sfortunatissimo Nicola Cardinali, anche lui all’esordio, che è stato ingiustamente penalizzato da una falsa partenza assegnatagli senza motivo; di sicuro incrementerà la carica agonistica per il prossimo appuntamento. Al femminile eravamo rappresentati da Chiara Cesarini e Dalila Fanelli, allieve nate nel 1996 al primo anno di categoria. Entrambe iscritte al salto in lungo hanno fatto del loro meglio considerando che Chiara è attualmente a mezzo servizio causa un noioso infortunio alla gamba di stacco e per Dalila era la “prima volta”; 3.71 e 4.04 rispettivamente le loro misure.

Passiamo in Emilia, ovviamente nello storico pistino di Modena, dove la trasferta ha visto le nostre astiste rompere il ghiaccio sulla pedana dell’asta. Elena Gattei ha litigato un pò con la rincorsa che l’ha messa in difficoltà anche nella fase di stacco; d’altronde è fisiologico aver bisogno di tempo per adattarsi alla nuova impostazione di salto che di certo le permetterà di migliorarsi ben presto; 2.70 l’altezza superata. Le altre due astiste erano Elena Ranocchi ed Anna Mirto, la prima ex Atletica 75 da tre stagioni tesserata per una società del Trentino ma eterna cattolichina e nostra insegnante e la seconda, casacca Olimpus San Marino, da qualche anno ormai si allena con la nostra “famiglia”. Per Elena un 3.20 a rincorsa ridotta e per Anna, invece, subito una misura importante, 3.30, record personale e minimo per i Campionati Italiani Promesse di fine febbraio.

Un doveroso accenno ad un altro nostro valoroso aiutante, Matteo Patrignani, da quest’anno ufficialmente tesserato tra le fila dell’Atletica 75 come dirigente con la veste di operatore informatico; era a Modena in qualità di collaboratore Sigma, un software di gestione gare della Federazione; correrà e salterà da una scrivania all’altra per dare il suo contributo al regolare svolgimento delle competizioni.

Appuntamento al prossimo fine settimana.