Gioie e dolori

[singlepic id=692 w=320 h=240 float=left]Cominciamo dalle note dolenti. Ad Ancona erano di scena i Campionati Italiani Aliievi e Junior Indoor di atletica leggera, ricorrente rassegna invernale di metà febbraio. Elena Gattei, astista al primo anno nella categoria superiore (le Allieve) non era in uno stato di forma tecnica eccezionale a causa del mese di stop per neve e freddo. Le probabilità di far bene, quindi, erano al lumicino ma la maturità dimostrata già nel 2011 ha comunque tenuto alto il morale; l’esito di sabato purtroppo ha confermato le attese e 2,60 alla seconda prova non corrisponde al reale valore di Elena. Ora l’impegno volge già al mese di marzo, periodo in cui occorre recuperare il tempo perduto.

In contemporanea le ginnaste della Serie B regionale (prima fase) si scaldavano sulla pedana di Cesena, anche per loro debutto tra le più grandi. Le 4 portacolori bianco-celesti, Martina, Giulia, Giorgia e Jessica, hanno iniziato abbastanza bene le prime rotazioni; poi però un nullo al volteggio e altre sbavature hanno fissato la loro classifica al settimo posto. Segnali confortanti arrivano però dai punteggi parziali davvero buoni in vista della seconda fase del 10 marzo.

Arrivano, per fortuna, nella giornata di domenica anche alcune gioie; merito dei cadetti quattordicenni dell’atletica impegnati nei Campionati Regionali di categoria. Il miglior risultato tecnico sono i due quarti posti di Benjamin Vanni nel peso con la misura di 11,10 (non lontano dal suo limite) e nel salto in alto con 1,65, pari misura con il terzo classificato ma con un errore in più. Le lanciatrici cattolichine Maddalena Scaruffi e Laura Landi si sono comportate ottimamente; Maddalena è rimasta fuori di soli 3 cm dalle migliori otto e Laura ha stabilito il suo record personale con un getto da 8,24 che le vale l’undicesima piazza (anche 3,92 nel lungo). L’ultima nostra atleta impegnata era Caterina Torresan, decisamente rinata dopo una fine 2011 non esaltante e con parecchi problemi. Ha bissato il suo limite sui 60 piani, 8″47, finendo seconda nella finale B e ha mostrato buone cose nel salto in lungo: 12esima con 4,53.

Non è tempo di riposo, i ragazzi e le ragazze sono già pronti per rimettersi al lavoro.