Un’estate di ginnastica

Le discipline individuali hanno obiettivi generali chiari e diretti: si va avanti solo con l’impegno personale, la regolarità degli allenamenti. Un segreto rende più efficaci e divertenti gli sforzi quotidiani in palestra: la gioia di vivere in gruppo. Non è certo cosa di poco conto farsi forza con lo sguardo di una compagna durante il recupero tra un esercizio e il successivo, come se dicesse “ti capisco, dividiamoci la fatica”, oppure sui momenti frivoli a fine allenamento o ancora le chiaccherate sui propri desideri e aspirazioni. Si avverte la passione incondizionata per questo fantastico sport, sport complesso, elegante, strabiliante, esaltante, disciplina che richiede pazienza e lungimiranza più di altre.

Questo accade nel periodo estivo per la “nostra” ginnastica. Lontani dalle competizioni e dai riflettori è tempo di sudore per aggiungere un elemento più difficile al proprio bagaglio, è tempo di far esperienza con nuove ginnaste, c’è tempo ovviamente anche per il riposo e le vacanze….arriverà il tempo per tifare i campioni e le campionesse ai Giochi Olimpici londinesi. Un magnifico gruppo continua a vivere, Giulia, Giorgia, Jessica, Martina, Lucrezia, Elisa, Penelope, Noemi, Lucia, Giorgia, Vanessa, Chiara, Martina, Alice, Manuela, Virginia, Eleonora, Giulia e ancora le piccolissime Camilla, Chiara, Vittoria, Giulia, Margherita, Francesca, Alessandra, le veterane Nicol, Eleonora, Elisa, Sara, Tanya, Chiara, Laura, Nicol, Elisabetta, Morena e Sofia che le sostiene dalla grigia penisola britannica. Non dimentichiamo l’inesauribile lavoro dei maestri Milena, Vania e Sergio. Tutti entusiasti più che mai. E allora buona ginnastica.