Sorelle inseparabili

Questo fine settimana ha visto impegnata in giro per la regione tutta la nostra “famiglia” agonistica. Sì, proprio di una vera famiglia si tratta, con i suoi pregi e i suoi difetti come la natura di qualsiasi unione ordina. Le tre sorelle (podismo, ginnastica e atletica) hanno ottenuto ottimi risultati in questo mite inizio di autunno. Cominciamo dalla sorella “maggiore”. A Carpi (MO) al via della maratona d’Italia valevole anche come titolo nazionale era presente uno dei nostri rappresentante di spicco, Stefano Ciotti, il quale ha siglato un’altra bella prestazione. Infatti il suo 2 ore 46 minuti e 3 secondi vale il 33esimo posto in classifica assoluta e il 4^ nella categoria al limite dei 49 anni (MM45). Nonostante il forte vento nel tratto finale Stefano ha retto alla grande l’agguerrita concorrenza e ha strappato un risultato importante. Che altro dire.

[singlepic id=766 w=320 h=240 float=left]Le quasi “gemelle” minori hanno dimostrato di essere all’altezza della più esperta. A Cesena le ginnaste junior della FGI, Giorgia, Giulia e Jessica hanno occupato tutti i gradini del podio grazie ad esercizi eseguiti con molta più sicurezza rispetto alle settimane precedenti. Giorgia con il buon punteggio finale di 44,900 ha tirato fuori quella grinta che sa di avere e deve sfruttare di pù, Giulia si è mantenuta costante sui suoi livelli (44,300) e Jessica (42,600) è in forte crescita dopo i vari problemi fisici di questo inizio stagione; infatti l’attività della federazione è cominciata a fine settembre e culminerà a fine novembre con gli interregionali (il 24 sempre nel capoluogo romagnolo) e, speriamo per noi, anche ai nazionali.

[singlepic id=688 w=320 h=240 float=left]Le fatiche dell’altro membro della prole, l’atletica su pista, sono invece terminate dopo un anno intenso di gare (se si contano gli appuntamenti al coperto). E non potevano finire nel modo migliore. Solo alcuni dei nostri tesserati (Caterina, Alessandro Selva, Benjamin, Alessandro Temellini) sono stati convocati nella squadra di Rimini che ha partecipato al consueto Trofeo delle Province, manifestazione di chiusura, quest’anno a Castelfranco Emilia (BO), voluta dal comitato regionale FIDAL come momento di socialità e consolidamento dello spirito “giusto” dell’agonismo. Bella festa soprattutto e grandi sorrisi tra gli amici/avversari (molti di loro hanno fatto parte della stessa squadra nel campionato per regioni di Jesolo) ma anche i bei risultati non sono mancati, specie per i nostri. Conferme di buona condizione per Ale “Teme” che rimane a soli 4 cm dal suo primato nel lungo (5,47) e Caterina, che ha gestito bene la sua prova negli ostacoli (13″57). Record personali distrutti per Ale Selva nei 1000 (2’58″75) e per Benjamin nel salto in alto (1,74) che, tra l’altro, rimane a soli 3 cm dal primato sociale di un altista sempreverde come Francesco Arduini. Ora al lavoro per un 2013 altrettanto soddisfacente.