L’atletica dei piccoli colora la città di Ancona

[singlepic id=783 w=320 h=240 float=left]Centocinquanta bimbi scatenati hanno invaso il Palaindoor di Ancona nell’insolita domenica del 16 dicembre dalla temperatura quasi primaverile, fanciulli in rappresentanza delle società della provincia di Rimini e di Ancona. Già sul pullman che li ha portati nel capoluogo marchigiano i motori riminesi erano accesi e rombanti mentre all’interno dell’impianto dedicato all’atletica leggera i coetanei anconetani mettevano a punto le ultime strategie in vista della sfida che li ha visti combattere sportivamente su velocità, ostacoli, salto in lungo e lancio della palla. I quattro gruppi erano contraddistinti da una maglietta colorata consegnata come premio (iniziale!) e suddivisi in base al principio del “gemellaggio” per cui la miscellanea stracittadina è stata la carta vincente e lo stimolo per confrontarsi con nuovi amici.

Un’ora e un quarto di puro divertimento, senza soste o tempi morti di attesa, anche per i “maestri” che hanno organizzato in totale autonomia e in modo magistrale le stazioni di lavoro predisposte. Tanta è stata l’eccitazione che si è percepita anche sulle tribune, l’atmosfera semplice ma coinvolgente ha invaso davvero tutti i presenti. Le numerose t-shirt sgargianti hanno poi dipinto l’anello coperto di via della Montagnola con una corsa/sfilata sostenuta dagli applausi dei genitori, preludio all’ambìto e meritato premio finale: la coppa di squadra. Tutti i piccoli erano consapevoli di aver meritato il regalo come entità unica, un insieme di individualità diverse con lo stesso obiettivo, l’atletica. Merito soprattutto degli educatori che ogni giorno, ogni settimana promuovono e insegnano questo fondamentale principio di solidarietà sportiva.

C’è stato tempo poi per commentare a caldo l’esperienza durante il pranzo al sacco e raccogliere numerose impressioni, commenti, stati d’animo. Una giornata così è stata indimenticabile.

Alcune foto dell’evento nella sezione qui a fianco “Guarda le Foto”.