La ginnastica ai Giochi della Legalità

Quattro giorni intensi si sono appena conclusi a Cattolica in occasione dei Giochi della Legalità, iniziativa di sensibilizzazione cittadina sul tema delicato e di grande attualità che tocca i giovani e gli adulti: il rispetto delle regole. Da giovedì a domenica (27/30 giugno) l’associazione Rimbalzi Fuori Campo, costituita dallo zoccolo duro del Circolo Tennis “Cerri”, ha messo in piedi eventi culturali quali dibattiti e conferenze di gran spessore ed eventi sportivi sia a carattere agonistico sia come esibizione.

Lo sport appunto. Non poteva mancare all’appello il contenitore principale quando si tratta di rispetto di norme condivise e dell’altro, di consapevolezza dei propri limiti. Qualsivoglia disciplina sportiva, infatti, racchiude in sé gesti tecnici di altissima qualità che sono guidati però da impegno, sacrificio, dedizione, comprensione del gruppo.

Temi come la lotta alla mafia, il contrasto al doping c’entrano, c’entrano eccome! Fanciulli e ragazzi si avvicinano ad argomenti tanto fondamentali attraverso la metafora dello sport: contrastare l’avversario senza divenire “capi” presuntuosi, battersi lealmente senza scorciatoie né squallidi artifici. I valori dello sport sono davvero principi trasferibili nel quotidiano.

L’Atletica 75 ha risposto presente nella serata di sabato 29 giugno presso il Parco Navi, quattro intense ore di esibizioni sportive tra taekwondo, danza e ginnastica e premiazioni con campioni del passato e del presente intervenuti per l’occasione. La nostra sezione Ginnastica, coadiuvata logisticamente dai ragazzi dell’ Atletica, ha messo in mostra le bambine e le ragazze della squadra agonistica nonché lo scintillante gruppo della coreografia acrobatica. La fatica è stata tanta ma ne è valsa davvero la pena.

Quando in “gioco” ci sono gli adulti del futuro occorre essere sempre in prima fila.