1^ Trofeo Giovanile “Pratizzoli” a Fidenza

[singlepic id=938 w= h= float=left]Ieri giornata importante per nostri due ragazzi. Nel prestigioso Trofeo “Pratizzoli” (ancora più noto come ex “Ceresini”), la manifestazione per squadre regionali più importante dopo i Campionati Italiani, Enrico Pani e Alessandro Temellini sono stati i due gladiatori dell’Atletica 75 convocati dallo staff tecnico di Bologna. Il primo negli ostacoli mentre il secondo nel salto in lungo. La tanto desiderata quanto “pesante” casacca verde fluo dell’Emilia Romagna non ha affatto condizionato i due cadetti. 

Per Enrico non è stato facile. E’ sceso in pista nella quarta serie, quella dei migliori accrediti, sui blocchi della seconda corsia. Lotto di partenti d’eccezione che vedeva il capolista nazionale, il valdostano Merli, una spanna sopra tutti gli altri. Infatti il giovane di Pont Donnas ha segnato un tempo stratosferico (13″16), miglior prestazione stagionale e record della manifestazione. Il nostro Enri ha lottato con grinta su ogni ostacolo dimostrando progressi sorprendenti a livello tecnico, strappando un 14″27, settimo tempo finale tra i 24 pretendenti. Davvero un buon risultato che lo aiuterà di certo a migliorare ancora, soprattutto nell’approccio mentale e caratteriale. Ora ha capito che non è secondo a nessuno e può concorrere con i migliori. Super Pani !

Alessandro si è confermato su ottimi livelli, quelli della vigilia. E’ stato secondo solo al veneto di Vicenza, con un terzo assalto da 6,23 e gli ultimi due tentativi nulli di un soffio che avrebbero fatto presagire ad un risultato di gran lunga superiore al suo attuale personale, forse la vittoria. Poco male, l’argento è una gran soddisfazione. I miglioramenti arriveranno a tempo debito, senza fretta e con un grado di preparazione che deve essere al centro dell’attenzione, curando bene le articolazioni “biricchine”. Magico Teme !

Elena Cerri, presente come allenatrice dei due corridori/saltatori e come accompagnatrice regionale non li ha mollati un attimo, vivendo con loro ogni attimo di questa stratosferica esperienza. Intramontabile Cerri !