A Montevarchi l’autunno della ginnastica

[singlepic id=964 w= h= float=left]La provincia di Arezzo è stata la sede autunnale delle fasi autunnali di qualificazione ai vari campionati a Squadre, di Categoria (ossia il concorso individuale) e di Specialità della Federginnastica femminile. Montevarchi in particolare è stata impegnata in ben due fine settimana consecutivi ed ha ospitato sia la serie C2 sia la serie B.

Iniziamo proprio da quest’ultimo contenitore, già molto selettivo per ciò che riguarda i programmi ossia gli elementi che occorrono per comporre gli esercizi, condizione necessaria per poter partecipare alla prova. Ieri (2 novembre) le gemelle Dini, Giorgia e Jessica sono arrivate un po’ acciaccate all’appuntamento agonistico ma questo non le ha spaventate di certo, anzi. L’esperienza ormai acquisita ha permesso loro di giocarsi le proprie carte alla grande. Jessica è giunta seconda nel concorso generale (i 4 attrezzi) sfruttando la sua immensa potenza nell’esecuzione delle evoluzioni al corpo libero e al volteggio in particolare. Giorgia non è stata da meno ed anche lei è salita sul secondo gradino del podio nella prova di Specialità (2 attrezzi scelti sui 4 disponibli) alle parallele, attrezzo insolito per lei che gradisce molto di più il corpo libero. Una bella sorpresa davvero. Orgogliosi di questo successo attendiamo ora le finali nazionali che si svolgeranno tra fine novembre e metà dicembre. Rubiamo una famosa esortazione motoristica di un commentatore energico che tutti conoscono, non ce ne voglia: “Tutti in piedi sul divano per le gemelle!”.

[singlepic id=965 w= h= float=left]Facendo un passo indietro, il 26 ottobre, sempre nella ridente cittadina aretina è stata di scena la serie C2 a squadre, prova in cui l’Atletica 75 aveva ben due compagini. Noemi, Giorgia e Vanessa chiudono una discreta gara al 17^ posto, frutto di qualche indecisione alla trave soprattutto (maledetta!); i margini ci sono eccome ma a questo attrezzo occorre tirare fuori più grinta in maniera più impavida. Lucia e Elisa hanno ottenuto invece il 7^ posto finale grazie a una determinazione che non si era vista la volta scorsa. Sicurezza e pulizia degli esercizi hanno fatto scalare loro la classifica in modo impressionante; d’altronde in ginnastica ogni piccola sbavatura risolta puo’ significare un balzo enorme in avanti. Le finali nazionali, purtroppo, sono sfumate ma non rimane nessun rammarico perché le bimbe ci hanno provato fino in fondo. Per noi una bella vittoria.