Trofeo Liberazione Modena 25 aprile

[singlepic id=1003 w= h= float=left]Pomeriggio nuvoloso a Modena quello del 25 aprile, solo qualche attimo di pioggerellina fastidiosa ma il campo scuola di atletica leggera di Viale Autodromo è stato rischiarato dai numerosissimi partecipanti al classico Trofeo Liberazione, meeting di caratura nazionale giunto alla 37^ edizione. Nota come gara inaugurale della stagione all’aperto ci sono state ben 31 serie dei 100 maschili e 25 dei 400 piani, 21 tornate dei 100 femminili. Un vero boom di iscritti. La spedizione cattolichina ha ben figurato nel panorama dei risultati di giornata: ben 6 primati personali su 7 ! Iniziano i velocisti dei 100: Luca Orecchini in penultima serie brucia tutti in partenza e tiene bene la parte finale di rettilineo con una discreta tecnica di corsa lanciata e segna 11″72 sul display del cronometraggio elettrico che gli vale la metà della classifica (180 concorrenti !). Al femminile Silvia Battarra e Francesca Lorenzi, tesserate sì per una squadra di Ferrara ma pur sempre parte integrante del gruppo di casa nostra, demoliscono i rispettivi primati: arrivano rispettivamente a 13″03 e 13″02; Francesca si toglie pure lo sfizio di vincere la propria serie.

Alla partenza del giro di pista Alex Pagnini è concentrato e rispetta il pronostico finendo, seppur un pò “piantato” nel finale con 49″51, suo record vicino anche allo standard minimo per i Campionati Italiani Promesse. Netto miglioramento per Federico Cerri che abbassa di mezzo secondo il suo tempo (59″37), la sua felicità era evidentissima!

Tra le barriere da 0,91 cm Enrico Pani lima ancora qualche centesimo al suo recente crono, un 15″31 tecnicamente buono ma con una distribuzione ritmica su cui insistere.

Sulla pedana del lungo maschile qualche problemino per Alessandro Temellini. Una prima parte di rincorsa molto veloce e decontratta e una spinta penetrante non sono stati ben integrati nell’approccio allo stacco, collegamento importante per la riuscita del salto. Concentrazione e impegno negli allenamenti faranno in modo di mettere ordine nella tecnica.