Campionati Sammarinesi Open

[singlepic id=1001 w= h= float=left]Consueto meeting primaverile sul Titano valevole anche per i rispettivi titoli nazionali di San Marino. Esordio stagionale sui 400 piani per Alessandro Selva che, dopo un inverno altalenante, spolvera un 52″75 che fa ben sperare per il continuo della stagione outdoor. Con lui alla partenza Alex Pagnini, atleta di casa nostra in prestito ad una società di Perugia che fa registrare un favoloso 49″13 (minimo per i Campionati Italiani promesse). Sulla distanza regina, i 100 metri, Luca Orecchini spinge forte sui blocchi ma si indurisce nella parte centrale; l’ 11″79 è corso comunque bene soprattutto nella distribuzione del ritmo. La velocità al femminile ha visto Francesca Lorenzi migliorarsi ancora con 12″99 (nuovo PB) e Silvia Battarra correre in 13″10, tempi di tutto rispetto e in continua evoluzione.

Sulla pedana dell’asta il gruppo delle Mastabon (voluta omonimia con l’evento di piazza a Cattolica previsto anche quest’anno!!!) vedeva iscritte solo Dalila Fanelli, Valeria cecchini e Sara Gallina con Tanya Torriani ai box per un fastidio al polso destro. Prestazioni incoraggianti anche se con fatica di troppo: Sara 2,40, Dali 2,50 e Valeria alza l’asticella a 3 metri e stabilisce di nuovo il suo limite.

L’allargamento delle Mastabon comprendeva anche Elena Cedrini, misanese di nascita ma cattolichina acquisita (un 2,10 che le va un pò stretto), le veterane Anna Mirto ed Elena Ranocchi in ripresa dopo un periodo di stop (rispettivamente 3,20 e 2,90) e Martina Muraccini, sammarinese doc ma che si allena stabilmente col gruppo (3,20).