Allievi a Reggio Emilia

[singlepic id=1057 w= h= float=left]Un fine settimana tra inverno ed estate. Sì perché sabato pomeriggio al campo di Via Melato a Reggio Emilia sembrava di essere in pieno dicembre; un violento temporale con una grandine incredibile ha di fatto bloccato le gare alle 18 e ha fatto rinviare tutto al giorno successivo. Temperatura insostenibile e condizioni improponibili. Prima delle “secchiate” scese dal cielo però c’è stato il tempo di vedere gli atleti in azione. E i nostri 1999/2000 si sono distinti. Assente Enrico Pani sulle barriere maschili, seppur con un pò di vento contrario Michela Massari giunge seconda negli ostacoli femminili e si conferma nell’elite regionale. Nei 100 metri fa ancora meglio: 12″76 e nuovo record personale disintegrato. Alessandro Temellini ritrova le sensazioni ottimali nel salto triplo e con 12,85 fa il personale; rammarico per due salti davvero lunghi e nulli di un soffio. All’ultimo tentativo poi si prende una leggera distorsione alla caviglia destra. La felicità in persona. Federico Cerri si riscatta nel giro di pista (dopo la controprestazione ai regionali studenteschi) e segna il suo record, 56″24.

La domenica un sole deciso e una brezza frizzante offrono condizioni migliori rispetto al giorno precedente. Si rivede Valentina D’Altilia nell’asta che con salti discreti fissa la sua misura a 2,40 per il terzo gradino del podio. Poi una serie di record personali: Alessandra Meloni 4,21, Sergio Perisnakos 4,21, Niccolò Battistelli 25″28 nei 200 metri e di nuovo Fedi Cerri sui 400 ma con gli ostacoli (1’04″86).

Un gruppo che sta crescendo, tra vittorie, sconfitte e resurrezioni. Bravi davvero.