Coriandoli a Formigine per la Ginnastica UISP

[singlepic id=1134 w= h= float=left]Il 25 e 26 febbraio non è stato per tradizione solo il fine settimana di Carnevale ma anche un week end denso di ginnastica artistica, quella della Prima Prova regionale UISP 2017. Se vogliamo…il Carnevale della Ginnastica UISP regionale. La maschera protagonista della domenica modenese è stata quella di Margherita Facondini, il Pulcinella della situazione, vitale, sorridente, a volte simpaticamente irriverente ma decisa nelle sue azioni quando serve. Oggi non solo “serva” di trave e corpo libero ma diretta “padrona” della scena. Vince la 2^ Categoria di Specialità sbaragliando la concorrenza in entrambi gli attrezzi. Un pizzico di amaro in bocca c’è stato ugualmente, pure una lacrimuccia nel finale. “Gareggiare senza Chiara (la compagna Arlecchino assente per febbrone da cavallo) non è la stessa cosa”.

Il sabato le altre mascherine, Agata, Gigliola, Federica e Giulia si sono fatte uno scherzetto. Sono state assolutamente regolari nei quattro attrezzi previsti ma potevano fare un pò di più. Complice forse anche l’emozione dello spettacolo. Ma non solo. Calcare le pedane con lo spirito giusto non è facile, specie nei primi anni di gare. Occorre tanto tempo per prepararsi, per studiare a fondo i minimi dettagli e “recitare” la parte nel migliore dei modi. Frizzi e lazzi non sono mancati come da tradizione, ma le simpatiche bimbe hanno capito che nella seconda prova potranno fare molto meglio.

Lo sport come la commedia dell’arte dimostrano una cosa: un copione da rispettare con regole anche ferree esiste, deve esistere, ma in fondo quando si sale in campo e tutta un’altra storia. La propria interpretazione può fare la differenza.